EDILIZIA IN LEGNO

Sicurezza
SICUREZZA
RESISTENZA AL FUOCO
La definizione di resistenza al fuoco secondo la ISO Guide 52 è la seguente: "Capacità di un elemento di un'ora di conservare, per un determinato periodo di tempo, la stabilità, la tenuta, e l'isolamento termico specificati nella prova standard di resistenza al fuoco". Il legno brucia bene se è sottile e ben arieggiato; un grosso pezzo carbonizza molto lentamente e la carbonizzazione procede dall'interno verso l'esterno della sezione.
Il pannello X-LAM è costituito da pannelli incrociati e quindi brucia per strati; gli strati sani rimangono ancora efficienti dal punto di vista meccanico; inoltre una struttura realizzata con il pannello massiccio è in grado di accumulare calore e limitare l'espansione del fuoco.
Nella prova di resistenza al fuoco un pannello X-LAM di 5 strati è stato sottoposto su una faccia ad una temperatura di 1000 °C per un'ora; trascorso tale tempo si è potuto constatare che solo due strati si erano carbonizzati, quindi le proprietà statiche erano conservate. Inoltre la temperature del lato opposto era salita di soli 7° C.
Le strutture realizzate con i pannelli X-LAM hanno un indice di protezione antincendio R 30 - R 60 - R 90 differente in base allo spessore.

Quindi, grazie alle caratteristiche del legno e del pannello X-LAM, in caso di incendio la nostra struttura garantirà comunque:
• la stabilità dimensionale anche ad elevate temperature
• una bassa conducibilità del calore
• il mantenimento delle proprietà meccaniche del legno non carbonizzato
• una irrilevante tossicità dei fumi sprigionati data la bassa umidità dei materiali impegnati


ANTISISMICITÀ
Le proprietà peculiari del legno rendono le strutture realizzate con questo materiale in grado di resistere a terremoti di elevata intensità, grazie anche ad alcune caratteristiche che ne favoriscono la stabilità, ossia:
• Leggerezza = le strutture in legno sono più leggere di strutture realizzate con calcestruzzo armato o muratura, quindi le sollecitazioni indotte dall'azione sismica sono decisamente inferiori.
• Resistenza = la resistenza del legno in dimensioni strutturali è pari a quella del calcestruzzo ed é inoltre presente anche a trazione.
• Deformabilità = il fatto che il legno sia più deformabile rispetto al calcestruzzo, porta a bassi valori di rigidezza e quindi ad un'alta flessibilità ossia ad una minore suscettibilità della struttura nei confronti dell'azione sismica.
• Fragilità = l'unica caratteristica negativa del legno nei confronti delle azioni sismiche è la fragilità. Nelle strutture in legno questo difetto viene eliminato con l'uso di elementi meccanici di collegamento, che contribuiscono a dissipare l'energia sprigionata dal sisma.
Un altro punto a favore è dovuto al fatto che, in seguito ad eventi distruttivi (quali sisma o incendio), le strutture in legno a pannello massiccio, a differenza di quelle in laterizio, possono essere riparate. Infatti molte volte è sufficiente sostituire gli elementi di connessione danneggiati.

COMFORT ABITATIVO
Il legno, in ambito di confort abitativo, è un materiale con tre importanti caratteristiche:
• non è direttamente soggetto alle variazioni di temperatura
• ha elevata "igroscopicità", grazie alla sua natura intrinseca di regolare l'umidità dell'aria all'interno degli ambienti
• il legno è elettrostaticamente neutro e non conduttore, ed è per questo motivo che viene definito come "isolante naturale"


Grazie a queste caratteristiche, si potrà avere una struttura che assolverà in maniera egregia la richiesta ottimale di:
ISOLAMENTO TERMICO con conseguente risparmio energetico; inoltre all'interno degli ambienti non ci sono punti freddi, in quanto il legno non emette radiazioni fredde.
ISOLAMENTO ACUSTICO, ossia gli ambienti risultano ben isolati gli uni dagli altri
PERMEABILITÀ AL VAPORE, in quanto le pareti "respirano" e gli ambienti si mantengono salubri

SICUREZZA DEI MATERIALI
Per garantire questo aspetto importantissimo nell'esecuzione dell'opera, la ALOGES s.r.l. opera un costante e assiduo monitoraggio delle materie prime, rivolgendo particolare attenzione ai fornitori e soprattutto a questi aspetti fondamentali:
• il legno deve provenire esclusivamente da una gestione forestale protetta
• il legno deve avere una corretta stagionatura
• durante il ciclo di lavorazione del legno si devono utilizzare collanti, impregnanti e vernici atossiche e prive di formaldeide
• tutti i materiali da costruzione devono essere certificati ed avere la marchiatura CE


La ditta Binderholz con sede in Austria, nostro fornitore del pannello X-LAM e del lamellare da costruzione, dispone di tutte le certificazioni in regola con la legislatura italiana nonché della marchiatura CE e della rintracciabilità del legname.